Amore per la cucina e per il cinema.

Che l’Appetito vien amando ormai è cosa certa, perché è dall’amore che nascono le migliori ricette. Amore per noi stessi, amore per la buona cucina e per gli infiniti sapori e accostamenti che liberano la fantasia, amore per chi amiamo, dimostrato da un buon manicaretto.

C’è un connubio, però, che salta all’occhio specialmente a ridosso della cerimonia degli Oscar, svoltasi al Dolby Theatre di Los Angeles la domenica 24 febbraio: il legame tra cinema e gastronomia. Ancora una volta, dall’amore nascono ricette, anche dall’amore per il cinema. Non solo perché sul grande schermo si raccontano storie emozionanti in cui è proprio intorno al cibo che ruota la vicenda, ma anche perché è lo stesso pubblico ad amare quei piatti che, proprio come nella realtà, si associano a un momento di convivialità a cui è difficile non sentirsi partecipi.

Come dimenticare il magnifico Alberto Sordi che addenta voracemente un piatto di spaghetti al grido di “Maccarone, m’hai provocato e io ti distruggo…”? E lo sguardo ammirato e intrigante di Jonny Depp mentre assaggia la Mousse di cioccolato e peperoncino in Chocolat? In effetti sono tantissimi i film che hanno reso protagonisti della storia anche i piatti, non solo in storie legate alla cucina, come nel cartone animato Pixar Ratatouille, in cui una ratatouille magistralmente cucinata riesce a far rivivere ad un burbero critico gastronomico la spensieratezza dell’infanzia e la genuinità degli ingredienti di campagna.

O ancora Julia&Julie, con la sublime Meryl Streep nei panni di Julia Child, autrice di libri di cucina. Da Il Padrino con il sugo rosso a Bianca di Nanni Moretti con la sua Sacher Torte, dal Pranzo di Babette con le quaglie in Sarcophage a Lo chiamavano Trinità e la padella di fagioli, dalla mela rossa di Into the Wild e la sgranocchiata sul ponte alla scatola di cioccolatini di Forrest Gump, vogliamo proporvi un menù da realizzare con i piatti più famosi del cinema.

Primo: Spaghetti e polpette, il piatto al centro della romantica tavola di Lilly e il Vagabondo, uno dei cartoni Disney più apprezzati in tutto il mondo e di cui parliamo qui!

Secondo: Un piatto dal sapore etnico, reso celebre da Il treno per Darjeeling diretto da Wes Anderson, che racconta la storia di tre fratelli. Alla morte del padre si trovano ad affrontare un viaggio attraverso l’India, trovando sé stessi e ricostruendo il loro rapporto. A tavola portate il sapore speziato del pollo tandoori! Per un risultato ottimale, mettete a marinare il pollo il giorno prima per il giorno dopo. Ingredienti: 4 cosce di pollo, 90 gr di yogurt greco, 45 ml di panna da cucina, 1 cucchiaio di farina, 1 limone 1 spicchio d’aglio tritato, 15 grammi di zenzero fresco tritato, semi di coriandolo q.b., ½ cucchiaio di cumino, e un rub di coriandolo, cardamomo, pepe e curcuma. Per condire, olio d’oliva e burro. Spellate e incidete le cosce di pollo e marinatele in succo di limone e un pizzico di sale. In una ciotola mescolate yogurt, panna, farina e le spezie. Ricoprite le cosce con la miscela e lasciate riposare la notte in frigorifero. Cuocete in forno caldo a 220 gradi per 35 – 40 minuti. Servite ben caldo!

Dolce: Crème brûlée dal film Il favoloso mondo di Amélie. Ingredienti: 250 ml di Latte, 250 gr Panna, 75 gr Zucchero, 3 Uova e 2 Tuorli, 1 bacello di Vaniglia e Zucchero di canna per spolverizzare. Fate bollire il latte, la panna e la polpa raschiata del baccello di vaniglia. In un altro recipiente, sbattete l’uovo e i tuorli d’uovo finché saranno cremosi, aggiungete poco alla volta il latte caldo mescolando bene. Versate la crema nelle ciotole e disponetele su uno stampo per sformati, che andrà riempito di acqua calda quanto basta perché le formine siano immerse per 2/3. Fate rapprendere la crema per circa 20 minuti a 200°, coperta. Fate raffreddare e riporre in frigorifero. Prima di servire, per realizzare la crosticina tipica di questo dolce, spolverare la crema con zucchero di canna e passare per alcuni minuti sotto il grill caldo per caramellare.

Ovviamente dovreste innaffiare la serata con una Birra irlandese scura (quella che beve Rose in Titanic) e per i più piccini prevedere un Milkshake, lo stesso che sorseggia Uma Thurman in Pulp Fiction.