Insieme per un pic-nic

Le giornate si allungano, il tepore invade i paesaggi e la voglia di uscire dal solito contesto per trascorrere una giornata all’aperto arriva puntuale! Inutile dirlo, in questo periodo il pic-nic è proprio quel che ci vuole: divertente, allegro, si mangiano cibi diversi dal solito, in un contesto completamente diverso dal solito. Tra l’altro, il ritorno della bella stagione rimette anche i più burberi di buon umore e sdraiarsi sull’erba con una bella coperta colorata a mangiare qualcosa di gustoso (l’aria aperta, si sà, mette appetito).
Quella del del pic-nic è proprio una bella storia e ve la raccontiamo perché arriva da lontano. Questa usanza è stata trasmessa dai francesi che cominciarono a organizzarli dopo la rivoluzione, potendo finalmente accedere ai giardini reali che fino a quel momento erano banditi al popolo. Il pic-nic dunque, fin dalla sua nascita, offre la bella opportunità di stare insieme per una giorno, in piena libertà perché basta davvero lo stretto necessario. Primo, un cestino con il pranzo facilmente accessibile ma non per questo poco gustoso come le bruschette, dei tramezzini, oppure delle semplici uova, o altre pietanze fredde. Due, una borsa refrigerata per le bibite. Terzo una coperta per sonnecchiare al sole!
Trovato il luogo dove “campeggiare”, facendo attenzione a rispettare l’ambiente  che vi circonda cominciate con qualche gioco, siamo all’aria aperta, sull’erba e circondati dai fiori. Potete gustarvi il tempo come volete ma vien da sé che qualche gioco in famiglia è l’ideale. Giochi non sedetari ma che “contengano” un ingrediente importante per il fisico: l’attività fisica. Si può andare sul classico come il salto delle cavallina o nascondino, oppure improvvisare dei tornei di “scatta la foto” e fare foto della natura più incredibili! Il bello di fare tutta questa attività? Mangiare! Quindi aprite il cestino e scoprite che cosa vi abbiamo preprato:

FRITTATA DI SPAGHETTI (per 4 persone)

Ingredienti
- 400 g di spaghetti
- 200 g di scamorza o altro formaggio saporito a piacere
- 1 bottiglia di passata di pomodoro
- 4 uova
- Olio EVO
- Parmigiano grattugiato a piacere.

Procedimento

Fate lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolateli qualche minuto prima del tempo di cottura indicato sulla confezione. Nel frattempo fate scaldare in una pentola la passata di pomodoro aggiungendo un cucchiaino di olio e un po’ di sale a gusto. Condite la pasta scolata con il sugo di pomodoro. Prendete le uova e il parmigiano grattugiato e preparate in una scodellina il mix per frittate come siete soliti fare, dunque sbattendo bene le uova con il formaggio e versate anche questo sulla pasta aggiungendo il formaggio scelto tagliato a piccoli dadini. Preparate infine una padella a bordo alto facendola leggermente scaldare con un goccio di olio e versatevi dentro la pasta così condita: a questo punto il procedimento si trasforma in quello della preparazione di una qualsiasi frittata, aspettate che un lato sia ben dorato per procedere a girarla.

I POMODORELLA (per 4 persone)

Ingredienti
- 8 grossi pomodori rossi e ben maturi (tipo ramati)
- Sale e pepe
- 150 g di robiola
- 250 g di ricotta
- 200 g di mortadella (già a cubetti o in una fetta spessa)
- 80 g di grana grattugiato
- 1 cucchiaio di pinoli
- 20 olive verdi snocciolate.

Procedimento

I pomodorella non sono altro che dei gustosi pomodori ripieni di una crema alla mortadella che farà davvero impazzire tutta la famiglia. Per prepararli, come prima cosa, prendete i vostri bei pomodori ramati e tagliate la calotta lasciandola da parte. Svuotate il resto del pomodoro aiutandovi con un cucchiaino e metteteli ad asciugare a testa in giù sopra della carta cucina Regina di Cuori per almeno 15 minuti. Nel frattempo preparate il ripieno: nel mixer mettete la mortadella (tagliata a cubetti), la robiola, la ricotta, il grana grattugiato e i pinoli aggiungendo sale e pepe quanto basta e anche due cucchiaini di olio. Frullate fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea. A questo punto controllate che i vostri pomodori siano asciutti e iniziate a riempirli con la crema preparata, guarnite con due o tre olive snocciolate e richiudetele con la calotta (sarà utile per il trasporto e farà scena quando li apriranno i vostri commensali!). Il tocco in più? Nei pomodori destinati agli adulti potete aggiungere come guarnizione e tocco salato anche un filetto di acciuga!