Una zeppola per papà

Le zeppole sono le protagoniste italiane della festa dedicata a San Giuseppe e a tutti i papà. In particolare, nelle regioni dell'Italia centro-meridionale, dove prendono i nomi più svariati. “Zeppola” arriva direttamente dalla città di Napoli ed è associato al momento in cui, dopo la fuga in Egitto con Maria e Gesù, San Giuseppe si prodigò nella preparazione e vendita di frittelle dolci per riuscire a sfamare la famiglia in questa terra straniera.
Ed ecco un’altra buonissima occasione per mettersi a tavola e condividere un momento di dolce compagnia con i propri cari e gustando una zeppola, magari cucinata in casa. Perché si sa, che l’appetito viene amando!

RICETTA delle Zeppole di San Giuseppe.

Ingredienti per l’impasto

- 200 gr di farina
- 60 gr di zucchero
- 80 gr di burro
- 4 uova
- 2 bicchieri di acqua
- un pizzico di sale
- 1 bustina di lievito vanigliato
- 1/4 di cucchiaino di estratto di vaniglia
- olio per friggere

Ingredienti per la crema

- 1 cucchiaio di farina
- 2 tuorli freschissimi (scoprite qui come sapere se lo sono davvero)
- 60 gr di zucchero
- 230 ml di latte
- la scorza di 1 limone

Per decorare

- amarene e zucchero a velo

Procedimento

Fate bollire acqua, burro e sale e aggiungete, a fuoco spento, la farina mescolando con un cucchiaio non di legno. Riportate sul fuoco basso e continuate a mescolare fino a quando l’impasto non inizia a staccarsi. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi aggiungete lo zucchero setacciato, le uova, la vaniglia e il lievito; fate amalgamare tutto per bene con lo sbattitore a media velocità fino a ottenere un composto compatto. Per preparare la crema, portare a bollore il latte con la scorza di limone e nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero finché saranno una crema chiara e spumosa e aggiungete la farina mescolando delicatamente. Non appena il latte giunge a bollore, togliete dal fuoco e aggiungete le uova non smettendo mai di mescolare, poi riponete nuovamente sul fuoco per far addensare il composto. Una volta raggiunta la consistenza ideale, trasferite la crema in una ciotola, coprite con pellicola trasparente e lasciate raffreddare. Nel frattempo, dopo aver trasferito l’impasto delle zeppole in una sac à poche, formare degli anelli di pasta su un foglio di carta da forno precedentemente oliato e ritagliato (un pezzo per ciascun anello). Questa fase dovreste proprio eseguirla con i bambini!!
Scaldate l’olio in una capiente padella fino a fargli raggiungere una temperatura massima di 170° e friggete un paio di zeppole alla volta con tutta la carta forno che si staccherà al contatto con l’olio caldo. Una volta dorate, le zeppole vanno raffreddate, meglio se adagiate su un paio di fogli di carta cucina e riempite di crema. Infine spolverizzatele con lo zucchero e guarnitele con la classica amarena!

E se poi l’odore di fritto non se ne vuole andare dalla cucina, ecco come fare!