Coriandoli da mangiare

I nutrizionisti sono concordi nel precisare che i principi nutritivi alla base di una dieta equilibrata per i bambini sono carboidrati, vitamine, proteine, sali minerali e acqua, da introdurre nelle giuste quantità. Andrebbe bandito lo zucchero, ma è impossibile. Dunque è bene (per tutti, non solo per i piccoli) assumerlo nelle quantità suggerite, che secondo l’OMS significa non superare il 10% delle calorie totali sotto forma di zuccheri.

Nel mese di febbraio però, come accade sotto feste, lo zucchero accompagna tutte le preparazioni tradizionali della nostra Penisola. Quindi eccediamo pure con il divertimento in cucina ma limitiamo il consumo di zuccheri. Ed ecco l’idea di un piatto giocoso e allegro da fare con i bambini: i coriandoli da mangiare!

 

Ingredienti per l'impasto: Farina 00 250 gr; Zucchero 40 gr; Burro a temperatura ambiente 20 gr; 1 uovo intero + 1 tuorlo; Anice per dolci Q.B.; Latte intero 15 ml; la scorza di un limone non trattato; sale fino q.b.; Coloranti alimentari Q.B.; Vanillina. Per friggere: Olio di semi di arachide. Procedimento: per l'impasto di base, versare la farina in una ciotola, fare un buco nel centro e aggiungere lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, la vanillina e il sale, poi unire anche il burro. In un’altra ciotola, rompere le uova per poi unirle agli altri ingredienti e infine aggiungere l’Anice per dolci e il latte. Impastare fino ad ottenere un composto liscio e compatto da coprire con della pellicola. Lasciare riposare per almeno 30 minuti poi dopo averlo suddiviso in parti uguali, aggiungere al centro di ogni pezzetto di pasta, una punta di colorante alimentare. Per questa fase meglio usare dei guanti in lattice usa e getta da cambiare per ciascun colore. Una volta amalgamato il colore, passare l’impasto nella macchinetta per la pasta, che oltre ad appiattirlo, renderà il colore perfettamente omogeneo. Una volta raggiunto lo spessore di 1 mm, utilizzate un piccolo coppapasta rotondo (diametro 3 cm) per realizzare i vostri coriandoli. Riscaldare l’olio, a una temperatura che dovrà oscillare tra i 170° e 180°, e fate passare i coriandoli nell’olio aiutandovi con una schiumarola. Basta poco per cuocerli. Una volta cotti, scolarli e asciugarli su alcuni fogli carta cucina Regina di Cuori.