Bulgur, Tabuleh, Quinoa, Farro…

Cosa bolle in pentola? Una, anzi, tante gustose alternativa! È arrivata l’estate, e le ricette per un pranzo leggero che ci dia energia ma che sia gustoso, possibilmente facile da preparare…e anche sano, rinfrescante, un po’ diverso dalla solita insalata di pasta e di riso? Magari che sia buono sia nella variante calda che fredda, così me lo porto in spiaggia? Troppo bello per essere… vero! E sì che è vero, e anzi più di un alimento si presta ad essere usato come base per i nostri pranzi e cene estivi in compagnia. La base è il cereale, e il resto lo fa la fantasia in cucina.

Bulgur: si ottiene dalla lavorazione del frumento integrale, alimento principe della tradizione gastronomica mediorientale; è ideale per preparare gustose insalate, per zuppe o per farcire verdure o pesce. Ricco di fibre, vitamine (soprattutto del gruppo B), e sali minerali come ferro magnesio e potassio. Per cucinarlo basta farlo bollire con il doppio dell’acqua rispetto al suo peso.

Tabuleh: si accompagna al Bulgur, si cucina in modo identico e si serve tradizionalmente con cetrioli e pomodori. La ricetta conosce tante varianti, a seconda della zona in cui viene cucinata: quella più famosa è libanese: tabuleh condito con peperone rosso, pomodori ciliegini, un cipollotto, un cetriolo, prezzemolo, menta, pepe, olio extravergine d’oliva, succo di limona e sale.

Quinoa: sdoganata da tempo sui profili Instagram delle food blogger, ora tutti sanno quanto faccia bene e quanto sia gustosa, condita nel modo giusto! Originaria del Sudamerica, la quinoa è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia degli spinaci e delle barbabietole. È adatta per i celiaci, perché è totalmente priva di glutine, ed è un’ottima fonte di proteine vegetali. Contiene grassi insaturi, ha un basso contenuto caloriche ed è altamente digeribile e per questo perfetta per grandi e piccoli. Senza considerare le sue proprietà nutritive: fibre e minerali importanti (come fosforo, ferro, zinco…). Gustatela come preferite, con formaggi saporiti come la feta e i pomodorini, cetrioli, cipolle, zucchine, carote… c’è solo l’imbarazzo della scelta tra i frutti dell’estate. Unica regola: scegliete verdura di stagione!

Farro: grazie al quantitativo di fibre aiuta a mantenere sotto controllo la glicemia e apporta benefici al sistema cardiovascolare.
È un cereale molto antico: lo coltiviamo da ben 8000 anni! Con lo sviluppo delle moderne tecniche di coltura il suo uso è stato soppiantato dal grano tenero e dal grano duro, ma recentemente è tornato alla ribalta sulle nostre tavole in zuppe e insalate fredde, un piatto completo perfetto per l’estate! E poi, non esiste solo in chicchi: la farina di farro si può usare per la preparazione di prodotti da forno estremamente gustosi, grazie al sapore particolarmente gradevole di questo cereale. Tra l’altro, grazie alle fibre insolubili il farro è in grado di abbassare la secrezione di acidi biliari, i principali responsabili della formazione di calcoli.

Infine, tocca al Cous Cous, protagonista del nostro Calendario dei Piatti Poveri, scoprilo qui!
Insomma, non resta che dire… Buon Appetito, c’è solo l’imbarazzo della scelta!