Leggerezza in spiaggia

Cosa bolle in pentola nelle calde giornate estive? Non è facile conciliare leggerezza e praticità, freschezza e gusto in un formato che sia comodo e sfizioso anche sotto l’ombrellone. L’appetito stuzzicato da lunghi bagni e da giochi acquatici si fa sentire, ma la peperonata o la parmigiana di melanzane che tanto ci piacciono potrebbero non essere proprio la soluzione migliore per chi non vede l’ora di rituffarsi in acqua, e tantomeno per chi preferisce tenersi leggero in attesa di una bella spaghettata serale o di un fritto misto.
Inoltre, se la comodità del pranzo in spiaggia è proprio quella di non dover abbandonare la postazione perfetta davanti al mare nemmeno per mangiare, anche organizzarsi con decine di posate, piatti e bicchieri può non essere il massimo della comodità, specialmente se la spiaggia è affollata.
 Come fare? Ecco alcune ricette pratiche e leggere perfette per una giornata in spiaggia, da soli, in famiglia o con amici.
- Frutta: immancabile, fresca, leggera e dissetante. L’anguria, fatta per il 95% d’acqua, è il modo più gustoso per reidratarsi. Ancora più pratiche, pesche e albicocche, da lavare bene e gustare così come sono, con tanto di buccia. Tra l’altro le albicocche contengono betacarotene, che aumenta le difese naturali della pelle e ci regala un’invidiabile tintarella. Un ottimo snack è costituito anche dalla frutta secca, che ha tante calorie ma aiuta a contrastare i cali di energia provocati dalla perdita del magnesio, tipico effetto della calura estiva.
L’ananas fa bene alla circolazione, contro le gambe appesantite dal caldo. E da bere? Meglio evitare bibite gassate e zuccherine, che donano un sollievo temporaneo dall’arsura ma lasciano con più sete di prima. Meglio scegliere della semplice acqua naturale o del Tè freddo fatto in casa, che disseta e fa bene!
- I panini sono una comoda soluzione, ma con qualche indicazione: meglio utilizzare il pane integrale, più facilmente digeribile. Evitare di farcirlo con le salse, che al sole potrebbero deteriorarsi e inoltre rallentano la digestione. Perfetti il petto di tacchino e la bresaola come imbottitura, magari insaporendola con qualche foglia di insalata come indivia o soncino. Meglio evitare il formaggio! 
Pasta fredda: perfetta per il periodo estivo, si adatta benissimo alle esigenze del pranzo in spiaggia. Condita con alimenti freschi e genuini (pomodori, olive, basilico etc.) è un primo leggero ma gustoso, oltre che facile da preparare. Lo stesso vale per l’insalata di riso, è solo questione di gusti! Ottime alternative sono anche cereali come farro, orzo e quinoa, ricchi di fibre e poveri di grassi!
La frittata: buonissime anche fredde, basterà munirsi di una piccola borsa frigo e di un piccolo contenitore per trasportarla. Per una versione più leggera è consigliata la cottura in forno, ma la vera chicca è il formato: tagliata a cubetti, richiede meno spazio e gustarla non è mai stato così pratico.
- Torte salate: una valida alternativa alla frittata, da farcire rigorosamente con verdure di stagione.