Trofie al pesto o spaghetti cacio e pepe?

 

Due piatti tipicamente regionali, che raccontano la storia dei territori in cui sono “nati”. Le trofie, nate nel comune di Recco, vengono condite con una salsa a base di basilico (genovese), pinoli, aglio, spruzzata di formaggio stagionato (parmigiano e pecorino) e olio extravergine di oliva, meglio se ligure. Già nel Medioevo vi era in Liguria l’abitudine di usare erbe aromatiche per insaporire i piatti mentre alcuni storici fanno risalire la prima ricetta del pesto al XIX secolo. La ricetta del cacio e pepe ha radici ancora più lontane, quando i pastori dell’agro romano portavano a pascolare le greggi e si alimentavano con alimenti calorici e a lunga conservazione, tra cui pomodori secchi, guanciale di maiale essiccato, cacio pecorino, spaghetti essiccati e pepe nero.