Ecologica... Ecocapsula!

Una casa trasportabile, totalmente autosufficiente ed ecologica, alimentata con sole e vento ed in grado di purificare l’acqua: l’ecocapsula.  Disegnata dallo studio di architettura slovacco NIME, colpisce per la sua forma “a uovo” e soprattutto perché, non avendo bisogno di essere collegata alla rete, può essere collocata ovunque, anche in luoghi che non possono essere raggiunto dai comfort della modernità.


 Si tratta di un modulo abitativo pensato per una persona, dotato di tutto il necessario per vivere al suo interno: un letto, una bagno, un sistema di compostaggio dei rifiuti e uno per il filtraggio dell'acqua, una dispensa, due finestre e un piccolo angolo cottura. Non solo, le pareti esterne dell'uovo sono in grado di purificare l'acqua piovana, raccolta in taniche appositamente studiate.

Lunga 4,5 metri e alta 2,4, è dotata di un pannello solare di 2,6 metri quadrati della capacità di 600 Watt e di una turbina eolica capace di produrre 750 Watt, che rientra nel modulo in caso di necessità ed è in grado di fornire energia elettrica 24 ore al giorno. Le pareti sono inoltre progettate per mantenere la temperatura interna del modulo ed evitare perdite di calore.

Un'idea estremamente originale, che potrebbe essere utilizzata in ambito turistico, per dormire su di una vetta, in totale solitudine. Utile in caso di emergenza umanitaria: la capsula pesa infatti solo 1.500 chilogrammi e può essere trasportata via treno, nave o aereo ed essere usata come modulo abitativo confortevole per chi si trovasse impossibilitato a rientrare nella propria abitazione.

Ad oggi sono 50 le capsule disponibili, e certo economicamente non alla portata di tutti. Ma la squadra di giovani architetti che ha realizzato il modulo, promette che presto dovrebbero entrare in produzione altre strutture ad un prezzo più conveniente.