Utilizzare bucce di frutta e verdura nelle ricette

Tempo di lettura stimato: 2 min

Le bucce, i gambi e altre parti edibili di frutta e verdura sono spesso ricchi di nutrienti che non vengono sfruttati a causa di nostri pregiudizi. Basta qualche accorgimento e un po' di creatività in cucina, per evitare di sprecare vitamine e sali minerali preziosi, realizzando tra l'altro piatti molto gustosi. La prima regola è acquistare bio e di stagione, in modo da essere certi che le bucce non siano contaminate da pesticidi e non contengano sostanze tossiche.

E poi servono le ricette giuste: le bucce di patata, ricche di potassio, vitamina C e manganese, si possono gustare fritte o al forno con olio e rosmarino; carote e cetrioli non andrebbero mai sbucciati prima di essere tagliati e conditi con l'insalata: le prime contengono poliacetilene, che è anticancro, mentre i secondi sono fonte di calcio, magnesio, fosforo, vitamine A e K e potassio; infine, sono ottime anche le foglie di carota: se sono ancora verdi e fresche, sono ricchissime di vitamina A e si possono gustare cotte a vapore e condite con olio e limone.

Fonte: Lifegate.it