Via l’odore dell’aglio

Alleato preziosissimo nei sughi e irresistibile sul pesce, insaporitore eccezionale dall’inconfondibile profumo e dalle proprietà innumerevoli per il benessere, l’aglio è tutto questo e molto altro ancora. Lo sanno bene tutti gli amanti della buona cucina e dei fornelli.

Quello che forse sfugge a molti è la possibilità di eliminarne l’odore dalle mani, una volta finito di cucinarlo. Un odore pregnante e resistente che può diventare un vero e proprio fastidio per chi ha il naso fino! Come?

- Aceto o limone. Versarne alcuni cucchiaini da caffè sulle mani, magari aggiungendo un po’ di olio d’oliva per renderlo più denso e strofinare per bene.

- Saponetta di acciaio. Sempre utile in cucina, ma sostituibile con qualsiasi coltello o oggetto di acciaio inox, basta passare l’inox tra le dita tenendole sotto un getto d’acqua fredda per circa 30-40 secondi.

- Bicarbonato. Scioglierne qualche cucchiaino in poca acqua e usare questa mistura per sciacquare bene le mani.

- Prezzemolo. Pare ne bastino alcune foglie tritate.

- Dentifricio. Da solo o con due gocce di limone.

Ricordatevi, in ogni caso, di sciacquare immediatamente le mani non appena avrete utilizzato uno qualsiasi di questi rimedi, poiché comunque si tratta di sostanze piuttosto aggressive anche se per la maggior parte del tutto naturali.